SIAS

Archivio di Stato di Prato

Vai, famiglia

fondo

Altre denominazioni:
  • Vaj, famiglia

Estremi cronologici: 1345 - 1911

Consistenza: regg., filze, bb., pacchi, pergamene 287

Storia archivistica: L'archivio pervenne al Comune di Prato nell'aprile 1942 per donazione di Caterina Guicciardini, vedova dell'avvocato Ferdinando Vai, ultimo discendente della famiglia. Nel 1958, la costituzione della Sezione di Archivio di Stato di Prato, il fondo vi venne versato assieme agli atti del Comune.
Relativamente alla famiglia Vai si veda anche l'archivio Vai Guicciardini.

Descrizione: Vi si comprendono memorie, registri contabili, compravendite, amministrazione di case e poderi, atti di cause, decimari, disegni, corrispondenza e altro oltre a 56 pergamene non inventariate. Si segnala la presenza di carte della famiglia Cugi (25 pezzi dal 1646 al 1831), dei Ceppi di Prato (9 pezzi dal 1601 al sec. XVIII) e di Ferrante Ferracani, camarlingo generale del Comune (12 pezzi dal 1555 al 1647).

Strumenti di ricerca:

La documentazione è stata prodotta da:

La documentazione è conservata da:


Bibliografia:
  • R. NUTI, Inventario dell'archivio antico del Comune, Prato, Comune di Prato - Archivio Storico Pratese, 1938

Redazione e revisione:
  • Pagliai Ilaria, 2006-01-18, prima redazione in SIAS
  • Pagliai Ilaria, 2017-09-21, revisione